Fase vegetativa della cannabis

Le piante di cannabis hanno due fasi principali: la fase vegetativa e la fase di fioritura. Una volta che il seme è germinato e abbiamo una plantula, passa alla fase vegetativa. In questo periodo la pianta produrrà stelo e foglie, concentrando tutta la sua energia nel crescere grande e forte. 

Per crescere, la pianta avrà bisogno di aria, luce, acqua e sostanze nutritive. Le radici inizieranno a crescere con forza e avranno bisogno di un substrato arioso per espandersi.

Quanto dura la fase vegetativa in una pianta di cannabis?

Nella fase vegetativa una pianta di cannabis sana cresce in altezza e dimensioni tanto quanto può, in determinate condizioni. Pertanto, più grande è il vaso e migliore è il mezzo o il terreno in cui cresce, più grande sarà la pianta. La fase vegetativa può durare dalle 3 alle 16 settimane, o addirittura più a lungo nelle coltivazioni all’aperto.

La maggior parte dei coltivatori fanno crescere le loro piante da interno nella loro fase vegetativa per 4-8 settimane, a seconda della dimensione desiderata. Le piante di cannabis allo stato naturale possono iniziare a fiorire dalla quarta settimana della fase vegetativa. Di conseguenza quelle piante saranno più piccole. Per evitare ciò, l’ideale è prolungare lo stato vegetativo per avere rese più elevate. La fase vegetativa è il momento in cui possiamo estrarre talee e creare cloni.

Determina il sesso della tua pianta

È importante sapere se le tue piante sono maschi, femmine o ermafroditi. Se lo scopo della tua coltivazione è avere fiori, vorrai che le tue piante siano femmine. Per questo motivo è una buona decisione eliminare al più presto maschi ed ermafroditi. Le piante maschio ed ermafrodite inizieranno presto a impollinare le piante femmine.

Come prolungare la fase vegetativa

La risposta è con il “fotoperiodo”. Il fotoperiodo è il cambiamento di durata nei cicli di periodi di luce e buio. Ciò significa che, quando manipoliamo il numero di ore di luce che diamo alla pianta, saremo in grado di farla passare dalla fase vegetativa a quella di fioritura. Affinché la nostra pianta cresca forte e grande nella fase vegetativa, dobbiamo trapiantarla in un vaso più grande, di almeno 10 litri.

La cannabis è una pianta annuale. Ciò significa che il suo periodo di fioritura è determinato dalle stagioni. In alcuni periodi dell’anno con molta luce solare, la pianta crescerà di piú e quando la luce inizierà a diminuire si preparerà per la sua fase di fioritura. 

Illuminazione 

Durante la fase vegetativa, le piante da interno hanno bisogno di 18 ore di luce e 6 ore di buio al giorno. La fase vegetativa può durare quanto vuole il coltivatore. Una volta terminata questa fase, cambieremo il programma in 12 ore di luce e 12 ore di buio e cosí attiveremo la fase di fioritura. 

Temperatura e umidità

Le piante di cannabis nella fase vegetativa crescono meglio a temperature intorno ai 22-26 ° C. Se si superano i 30 ° C, la pianta potrebbe subire ustioni nelle foglie, stress termico e altre complicazioni. Durante questo periodo la pianta cresce meglio in un ambiente in cui l’umidità è al 40-60%.

Nutrizione, irrigazione e livelli di pH

Nella fase vegetativa è essenziale che le piante abbiano azoto, fosforo e potassio. I nutrienti secondari che saranno anche necessari per il corretto sviluppo della pianta sono magnesio, calcio e zolfo. I micronutrienti da considerare sono zinco, manganese, ferro, boro e cloro. Per applicare correttamente le sostanze nutrienti è necessario leggere le misure e le guide di ciascun prodotto.

Innaffia regolarmente con acqua pulita, senza cloro o filtrata. Evita l’irrigazione eccessiva e fai attenzione a un buon drenaggio. Per sapere se la pianta è ben idratata, introduci un dito uno o due centimetri nel terreno e, se si sente asciutto, è tempo di annaffiare. I livelli di pH dovrebbero rimanere tra 6,5 e 7 quando le piante crescono nel terreno.

Tenendo conto del fatto che al chiuso siamo noi coltivatori che definiamo quando finirà il processo vegetativo, è importante capire che non avremo lo stesso controllo sulla pianta se cresce all’aperto. In primavera e in estate la pianta assorbirà tutta la luce solare e crescerà. Con l’avvicinarsi dell’autunno e con l’accorciarsi dei giorni, le piante di cannabis smettono di crescere in grandezza per sviluppare gemme resinose e grosse. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *